Progettare è un atteggiamento caratteristico del nostro modo di esistere: l’essere al mondo dell’uomo che configura il mondo ed è parte di esso.
Oggi quel che viene chiamato progetto è spesso lontano dalla consapevolezza e dalla responsabilità di sé. Il progetto non può ridursi a una prassi tecnologica né può essere definito con l’abusato termine di creatività.
Alla complessità semplice del nostro tempo vogliamo rispondere con la semplicità complessa della responsabilità del progetto, fondata sulla percezione profonda di paesaggi, contesti e contenuti.
Questo per noi è comunicare in modo etico e consapevole.

26 anni dello studio Ikona

IL NOSTRO DIARIO DI BORDO: NETIKON

Articolo più recente:

Convivere nella diversità

Un esempio alla Zisa di Palermo

Articoli precedenti:
Nuovi caratteri, nuova Repubblica?
Tipografia espressiva: Ahn Sang-Soo
Novità IkonaLíber: Paragrafi sull’armonia
Nascono le edizioni IkonaLíber